5 CONSIGLI CONTRO LA RITENZIONE IDRICA

29 Maggio 2017

Liberare il corpo dalla temibile ritenzione idrica non é poi una missione impossibile. Possiamo impedire la tendenza dei tessuti del corpo a trattenere liquidi, seguendo con costanza tutti i consigli per ottenere risultati visibili già dal primo mese. Ecco cosa fare:

1. BERE TANTO
Il primo vero modo per eliminare l'acqua di troppo è quello di berne ancora di più. Per la precisione un litro e mezzo al giorno. Magari integrando con tisane e infusi dal potere drenante. Quando si sceglie quale acqua bere però é necessario valutare: la sua percentuale di ma anche il suo ph. E' infatti dimostrato che l'acqua con un ph vicino al 7 é l'ideale anti-ritenzione perchè riesce a tenere sotto controllo l'acidità corporea, che, se troppo elevata, ostacola la diuresi.

2. RIDURRE IL SALE
Si inizia dal normale sale da cucina che andrebbe sostituito con un prodotto iposodico, meglio se iodato, in vendita in farmacia o al supermercato. Il vero segreto per "togliere" il sale resta però quello di riabituare il palato a sapori più sciapi. Tornare al sapore originale dei cibi é il primo passo per combattere la ritenzione. Spezie ed erbe possono integrarsi benissimo in questo nuovo stile anti-gonfiore

3. DIETA ANTIGONFIORE
Combattere la ritenzione a tavola si può. Scegliete cibi a base di fibre (frutta, verdura, legumi, cereali integrali) che regolano l'intestino, impediscono il gonfiore e apportano minerali che favoriscono la diuresi (frutta: ananas, frutti rossi, agrumi, cocomero, ciliegie, banane. Verdura: asparagi, cetrioli, cicoria, radicchio) Aiutatevi anche con il consumo di tisane e soluzioni a base di erbe drenanti .

4. SPORT ANTI-RITENZIONE
Lo sport aerobico (soprattutto walking veloce, corsa, striding, pattinaggio), oltre che bruciare calorie, riattiva la circolazione e di conseguenza ostacola il ristagno. Lo yoga invece é specifico contro il gonfiore e la ritenzione idrica, a patto di eseguire correttamente le posizioni. Gli sport in acqua, nuoto ma soprattutto acquagym e hydrobike, sono consigliati, perchè il massaggio che si sviluppa ha un buon effetto drenante. Quando arriva l'estate non c'è poi nulla di meglio che camminare ogni giorno, per 15 minuti, con le gambe in mare.

5. MASSAGGI CONTRO LA RITENZIONE
Le creme, se usate con costanza e con massaggi circolari e insistenti, possono favorire il drenaggio dei liquidi. Preferite quelle a base salina ma anche fanghi alle alghe. Un rimedio casalingo da vera spa? Immergersi in acqua tiepida dove avrete disciolto un chilo o due di sale grosso, per almeno 20 minuti, almeno un paio di volte a settimana. Anche il massaggio professionale, come il classico linfodrenaggio a mano o la pressoterapia con macchinari, eseguito in un buon centro estetico e con almeno un ciclo di 10 sedute più il mantenimento, dà buoni risultati a livello di silhouette.

[Grazie ai consigli di PIANETA DONNA]