ANTICICLONE SUBTROPICALE: 8 CONSIGLI PER AFFRONTARLO AL MEGLIO

27 Giugno 2019

Da oggi fino ai primi giorni di luglio l’Europa occidentale, il Mediterraneo e gran parte dell’Italia si ritroveranno di fronte ad un caldo che non si vedeva da un decennio.

Ecco alcuni suggerimenti, stilati anche dal Ministero della Salute, per affrontare questa grande ondata di calore:

1. Evitare il calore: cercando di non esporsi al sole dalle 11:00 alle 15:00  (la parte più calda della giornata) se sei vulnerabile agli effetti del calore.

2. Mantenere le stanze al frescousando materiale riflettente all’esterno delle finestre. Se ciò non è possibile, utilizzare tende di colore chiaro e tenerle chiuse. Efficace è l’impiego dell’aria condizionata impostandola ad una temperatura tra 25-27 gradi con un basso tasso di umidità è sufficiente a garantire il benessere e non espone a bruschi sbalzi termici rispetto all’esterno

3. Fare bagni o docce rinfrescantie se possibile tuffasi in acqua fresca, mare o piscina che sia.

4. Alimentazione: bere molti liquidi freschi, non ghiacciati, evitare l’eccesso di alcol. Si può anche bere latte che non abbia un contenuto di grassi eccessivo, thè, caffè ed anche succhi di frutta o frullati ma questi ultimi limitatamente ad un bicchiere al giorno perché sono ricchi di zuccheri. Infine fare pasti leggeri, poiché la digestione  aumenta la produzione di calore nel corpo.

5. Vestiario: indossare abiti ampi e freschi, preferibilmente di cotone, lino e fibre naturali, in modo che lascino traspirare la pelle. Gli abiti di fibre sintetiche tendono a non permettere la traspirazione della pelle, il che può risultare ancor più dannoso se si è dei soggetti allergici, poiché potrebbe causare irritazioni della cute, provocando arrossamenti e pruriti. Inoltre usare un cappello e proteggere anche gli occhi con occhiali da sole con filtri UV. Particolare attenzione ai bambini.

6. Stare attenti quando si sale in auto. Se si entra in un’auto parcheggiata al sole, prima di salire aprire gli sportelli, poi iniziare il viaggio a finestrini aperti o utilizzare il sistema di climatizzazione. 

7. Evitare l’esercizio fisiconelle ore più calde della giornata. In ogni caso, se si fa attività fisica, bisogna bere molti liquidi. Per gli sportivi può essere necessario compensare la perdita di elettroliti con gli integratori.

8. Offrire assistenza a persone a maggiore rischio, come anziani che vivono da soli e bambini. Negli anziani un campanello di allarme è la riduzione di alcune attività quotidiane (spostarsi in casa, vestirsi, mangiare, andare regolarmente in bagno, lavarsi) che può indicare un peggioramento dello stato di salute. Controllare la temperatura corporea dei lattanti e bambini piccoli, abbassandola con una doccia tiepida e quando possibile aprire il pannolino.